Menu

Allergie stagionali

Il Decalogo dell'allergico, alcune regole semplici ed efficaci per prevenire, curarsi e difendersi.

Durante la Giornata del Polline è stato realizzato un utile decalogo con consigli pratici per le persone allergiche ai pollini, sviluppato per noi dall' AIA Associazione Italiana di Aerobiologia.
Il Decalogo contiene regole semplici ma fondamentali, opportune per prevenire gli effetti nocivi del polline e delle spore fungine, siano essi liberi nell’aria che respiriamo o che si annidino nelle nostre case, negli ambienti di studio, di lavoro.

Eccolo qui di seguito:

  1. Farsi spiegare chiaramente dal medico o dallo specialista il periodo di pollinazione di piante ed erbe al cui polline si è allergici. In questo modo si potrà programmare la propria attività all’aperto e la terapia preventiva e curativa da assumere.
  2. Consultare regolarmente i calendari pollinici presenti in Internet o esposti nelle farmacie per la zona in cui si vive. Per eventuali spostamenti di lavoro o per le ferie assumere informazioni per la zona e per il periodo prescelto. Sarà così possibile programmare gli spostamenti scegliendo i periodi più idonei e avere con sé i farmaci per combattere i sintomi, ricordando che la fioritura in montagna oltre i 1000 metri è posticipata mediamente di 20-40 giorni.
  3. Chi è allergico ai pollini d’albero (cipresso, betulla, nocciolo, faggio, ecc.) deve prestare attenzione soprattutto nei primi mesi dell'anno, evitando boschi e in genere le zone in cui siano presenti numerosi alberi.
  4. Chi è allergico alle Graminacee dovrà evitare gli spazi extraurbani all’aperto da fine aprile a giugno-luglio. Chi è sensibilizzato alla Parietaria e ai pollini estivi (ambrosia, assenzio) dovrà prestare attenzione soprattutto nella tarda estate ai terreni incolti e agli edifici diroccati dove più facilmente si sviluppano queste erbe.
  5. Meglio evitare le gite all’aperto nelle ore centrali della giornata soprattutto nei giorni di sole, con tempo asciutto e ventoso. Per eventuali passeggiate preferire le prime ore del mattino, la tarda serata.
  6. Dopo la pioggia alcuni allergici si sentono meglio. Per altri invece, la rottura dei granuli pollinici con liberazione di frammenti più piccoli può provocare un peggioramento dei disturbi. Regolarsi secondo l’esperienza personale.
  7. Limitare le attività all’aperto durante la stagione pollinica, soprattutto nelle giornate ventose: maggiore è la quantità di aria inalata, maggiore la quantità di polline che penetra nelle vie aeree. Nel periodo in cui i sintomi sono più accentuati non praticare attività fisica all'aperto, ma scegliere luoghi chiusi, come palestre, piscine coperte ecc. Non tagliare l’erba o rastrellare le foglie nel periodo in cui i pollini in aria sono più concentrati. Durante il taglio del fieno non sostare nelle vicinanze.
  8. Tenere chiuse le finestre durante le ore centrali della giornata. Dormire preferibilmente con le finestre chiuse utilizzando il climatizzatore (quelli di ultima generazione sono dotati di filtri antipolline). Per il ricambio d’aria aprire le finestre nelle ore notturne o nelle primissime ore del mattino. Non stendere la biancheria all’aperto: i pollini possono restare attaccati ai tessuti bagnati.
  9. In automobile tenere i finestrini chiusi. I climatizzatori d’auto dell’ultima generazione sono dotati di filtri antipolline che vanno periodicamente sostituiti. Anche sui mezzi pubblici come treni o pullman i finestrini dovrebbero restare chiusi: i pollini che entrano tendono ad accumularsi progressivamente.
  10. In casa evitare le turbolenze (per es. azionare ventilatori o simili nelle stanze), per evitare di disperdere in aria i pollini depositati sul pavimento. Gli aspirapolvere in commercio negli ultimi anni sono dotati di filtri adeguati che vanno sostituiti secondo le istruzioni. I pollini possono attaccarsi ai capelli, per cui si consiglia di lavarli regolarmente.

 

Prodotti correlati

Pelli Sensibili

Una speciale morbidezza per garantire il massimo rispetto delle pelli più delicate.

Accedi

Accedi

Accesso non riuscito

Compila tutti i campi riportati di seguito:

  1. Campo obbligatorio
  2. Campo obbligatorio
Se hai dimenticato la password, fai clic qui
Hai dimenticato la password?

Hai dimenticato la password?

Non preoccuparti! Indica il tuo nome utente o il tuo indirizzo e-mail e ti invieremo l'informazione richiesta.

  1. Campo obbligatorio
Hai dimenticato la password?

Hai dimenticato la password?

Ti abbiamo inviato un collegamento per reimpostare la password

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

Immetti qui il tuo indirizzo email per ricevere la newsletter

  1. Campo obbligatorio
Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter